salute donna endometriosiCentro medico omeopatico per l’endometriosi. 

Poliambulatorio Medico Chirurgico Polispecialistico
Direttore Sanitario: Prof. Dr Maria Letizia Salvi
Via Giovanni Miani 8 – 00154 Roma Tel. 06.5747841

Il Servizio clinico di “Endometriosi e Omeopatia” dell’Istituto SIMOH è attivo a Roma dal 2000, grazie all’opera svolta per molti anni dal Prof. Antonio Negro (1908 – 2010) nell’ambito delle attività socio-sanitarie dedicate alla salute della donna e alle problematiche legate al concepimento e all’infertilità.

Il Servizio si occupa in modo continuativo della cura omeopatica delle pazienti affette da Endometriosi (semplice o profonda), alla luce delle conoscenze e delle metodologie mediche proprie dell’omeopatia hahnemanniana.IMG_1470

L’obiettivo che il Servizio si pone, è quello di contribuire a curare le pazienti affette da endometriosi, seguirle nel loro percorso di cura, diffondere informazioni sull’endometriosi, ecc. Finalità principale nel trattamento dell’endometriosi è il controllo dei sintomi e la prevenzione, nonché il ritardo della progressione della malattia, che si ottiene attraverso la riduzione degli impianti endometriosici.

Le attività socio-sanitarie del Servizio Clinico di “Endometriosi e Omeopatia” della SIMOH vengono svolte in collaborazione con medici specialisti in ostetricia e ginecologia e con centri medico-ospedalieri pubblici e privati presenti a Roma e sul territorio nazionale.

Le visite mediche sono svolte in ambito privatistico e vi si accede solo ed esclusivamente su appuntamento.

Responsabile del Servizio è la Prof.ssa Maria Letizia Salvi.

Per informazioni e appuntamenti: Tel. 06.5747841 – info@omeopatiasimoh.net 

Per approfondire l’argomento:

Che cos’è l’Endometriosi?
L’Endometriosi è rappresentata dalla presenza di endometrio e stroma di endometrio al di fuori della cavità uterina in altre zone del corpo femminile, normalmente nella pelvi.

Essa è considerata una patologia infiammatoria cronica che colpisce il 10%-17% delle donne in età fertile, percentuale che sale al 35%-60% in coloro che presentano dolore pelvico cronico, infertilità o entrambe le condizioni, con costi diretti di circa 2,8 miliardi di dollari (stimati negli Stati Uniti) a cui si sommano circa 555 milioni di dollari di costi indiretti.
Per via della sintomatologia dolorosa associata e della cronicità della patologia, che tende a recidivare, l’endometriosi è una condizione che coinvolge globalmente la salute della donna, da un punto di vista non solo fisico ma anche psicologico. Il dolore pelvico associato all’endometriosi rappresenta, infatti, non solo il sintomo più frequente, ma anche quello più debilitante per la donna e necessita quindi di un adeguato trattamento.

Questa malattia può colpire le donne dalla prima mestruazione ed eccezionalmente anche prima del primo ciclo mestruale nell’infanzia, normalmente dal tempo del suo primo periodo alla menopausa, anche se dopo i 40 anni la crescita del tessuto endometriale presente fuori dalla cavità uterina sembra più lenta.

La malattia si sviluppa indipendentemente dal fatto di aver avuto o meno gravidanze anche se dopo le gravidanze, qualora presente già prima della gravidanza, sembra avere una crescita più accelerata. La sua presenza è indipendente dalla razza e dallo status socio-economico. L’Endometriosi può qualche volta persistere dopo la menopausa o a seguito di ormoni presi per i sintomi della menopausa (che può far continuare l’endometriosi). Il tempo medio per una diagnosi corretta può essere anche di 7-8 anni, durante i quali molto spesso la sintomatologia dolorosa non è adeguatamente trattata.

Approssimativamente, dal 30% al 40% delle donne con endometriosi è sterile, la malattia è infatti una delle prime tre cause di sterilità femminile. Alcune donne, ad esempio, non scoprono la loro endometriosi fino a che non hanno difficoltà a restare incinta.

Poliambulatorio Medico Chirurgico Polispecialistico
Direttore Sanitario: Prof. Dr Maria Letizia Salvi
Via Giovanni Miani 8 – 00154 Roma Tel. 06.5747841