I risultati del programma di ricerca Epi3 condotto in Francia:
Dopo 7 anni di osservazioni su oltre migliaia di pazienti, si dimostra che la percentuale di guarigione è la stessa, ma usando la medicina omeopatica ci sono meno effetti collaterali.

Si tratta del più importante studio farmaco-epidemiologico mai realizzato nel campo della medicina generale in Francia, che ha coinvolto 825 ambulatori di medicina generale e 8.559 pazienti.

Una ricerca indipendente durata 7 anni – tra il 2006 e il 2012 – che ha esaminato il decorso dei pazienti per stabilire se ci fossero differenze significative tra chi si curava per le malattie più comuni andando da medici “convenzionali” o da medici specializzati in omeopatia.

Si è scelto quindi di focalizzarsi su tre tipologie di disturbi:

  • Infezioni respiratorie,
  • dolori muscolari o alle ossa,
  • problemi di sonno o dell’umore.

epi3

Per chi soffre di questi disturbi – che rappresentano il 50% dei motivi per i quali ci si rivolge al medico di famiglia – il decorso clinico appare simile se il medico utilizza prodotti omeopatici (da soli o insieme ai farmaci convenzionali), rispetto a quando non lo fa, con una riduzione del consumo di medicinali potenzialmente a rischio di effetti indesiderati. Non sono emerse, quindi, differenze in termini di efficacia terapeutica, a seconda che si sia seguito un trattamento esclusivamente convenzionale, del tutto omeopatico, oppure “misto” (convenzionale + omeopatico).

Chi si è rivolto ai medici omeopati ha dimezzato gli antibiotici (-57%) e gli antinfiammatori ingeriti (-46%), e ha ridotto a un terzo gli analgesici (-67%) e le benzodiazepine, psicofarmaci della famiglia del Valium (-71%)“.

Il programma, denominato EPI3, è stata una ricerca sviluppata su proposta dei Laboratoires Boiron, con il coordinamento della società Laser diretta da Lucien Abenhaïm, ex direttore generale del Dipartimento della Salute francese e la supervisione di un comitato scientifico presieduto dal farmacologo Bernard Bégaud, dell’università degli Studi di Bordeaux.

La ricerca, sottolineano inoltre i promotori, “è stata oggetto nell’arco di 6 anni di 11 pubblicazioni scientifiche peer review indicizzate“.

Non trova dunque riscontro nei dati epidemiologici l’affermazione che l’omeopatia non sarebbe efficace e che sarebbe addirittura una perdita di opportunità terapeutica, ovvero che l’approccio degli omeopati impedirebbe di curarsi con medicinali più efficaci. Anzi, a parità di risultati chi è stato seguito da un medico preparato in omeopatia ha assunto meno farmaci che possono provocare effetti indesiderati.

I medici che hanno partecipato allo studio erano liberi di prescrivere solo farmaci allopatici, solo omeopatici o entrambi, a seconda della diagnosi, dell’abitudine prescrittiva del medico e dell’opportunità terapeutica ritenuta migliore per la salute del paziente. E nel contratto sottoscritto, Boiron si è impegnata a rendere pubblici i risultati in ogni caso, anche qualora fossero stati negativi per l’omeopatia

“Il ricorso all’omeopatia dà risultati superiori, uguali o inferiori rispetto ai trattamenti tradizionali? Lo studio Epi3 ci permette di rispondere a questa domanda”, commenta Bégaud. “Le popolazioni studiate sono assolutamente paragonabili sul piano sociologico, così come su quello della gravità delle patologie”, precisa il supervisore.

“Cosa se ne deduce? Una soddisfazione identica da entrambe le parti, ma un crollo del consumo di antibiotici e benzodiazepine”, afferma l’esperto secondo il quale “l’interesse dell’omeopatia per la salute pubblica è dimostrato”.

Per approfondire la ricerca su PubMed:

  1. Homeopathic medical practice for anxiety and depression in primary care: the EPI3 cohort study. Grimaldi-Bensouda L, Abenhaim L, Massol J, Guillemot D, Avouac B, Duru G, Lert F, Magnier AM, Rossignol M, Rouillon F, Begaud B; EPI3-LA-SER group. BMC Complement Altern Med. 2016 May 4;16:125. doi: 10.1186/s12906-016-1104-2. PMID: 27145957.

  2. Utilization of psychotropic drugs by patients consulting for sleeping disorders in homeopathic and conventional primary care settings: the EPI3 cohort study. Grimaldi-Bensouda L, Abenhaim L, Massol J, Guillemot D, Avouac B, Duru G, Lert F, Magnier AM, Rossignol M, Rouillon F, Begaud B; EPI3-LA-SER Group. Homeopathy. 2015 Jul;104(3):170-5. doi: 10.1016/j.homp.2015.05.002. Epub 2015 Jun 10. PMID: 26143449

  3. Management of upper respiratory tract infections by different medical practices, including homeopathy, and consumption of antibiotics in primary care: the EPI3 cohort study in France 2007-2008. Grimaldi-Bensouda L, Bégaud B, Rossignol M, Avouac B, Lert F, Rouillon F, Bénichou J, Massol J, Duru G, Magnier AM, Abenhaim L, Guillemot D. PLoS One. 2014 Mar 19;9(3):e89990. doi: 10.1371/journal.pone.0089990. eCollection 2014. PMID: 24646513 Free PMC Article

  4. Characteristics of patients consulting their regular primary care physician according to their prescribing preferences for homeopathy and complementary medicine. Lert F, Grimaldi-Bensouda L, Rouillon F, Massol J, Guillemot D, Avouac B, Duru G, Magnier AM, Rossignol M, Abenhaim L, Begaud B; EPI3-LA-SER Group. Homeopathy. 2014 Jan;103(1):51-7. doi: 10.1016/j.homp.2013.09.001. PMID: 24439455

  5. Who seeks primary care for sleep, anxiety and depressive disorders from physicians prescribing homeopathic and other complementary medicine? Results from the EPI3 population survey. Grimaldi-Bensouda L, Engel P, Massol J, Guillemot D, Avouac B, Duru G, Lert F, Magnier AM, Rossignol M, Rouillon F, Abenhaim L, Begaud B; EPI3-LA-SER group. BMJ Open. 2012 Nov 22;2(6). pii: e001498. doi: 10.1136/bmjopen-2012-001498. Print 2012. PMID: 23180389 Free PMC Article

  6. Impact of physician preferences for homeopathic or conventional medicines on patients with musculoskeletal disorders: results from the EPI3-MSD cohort. Rossignol M, Begaud B, Engel P, Avouac B, Lert F, Rouillon F, Bénichou J, Massol J, Duru G, Magnier AM, Guillemot D, Grimaldi-Bensouda L, Abenhaim L; EPI3-LA-SER group. Pharmacoepidemiol Drug Saf. 2012 Oct;21(10):1093-101. doi: 10.1002/pds.3316. Epub 2012 Jul 11. PMID: 22782803

  7. Benchmarking the burden of 100 diseases: results of a nationwide representative survey within general practices. Grimaldi-Bensouda L, Begaud B, Lert F, Rouillon F, Massol J, Guillemot D, Avouac B, Duru G, Magnier AM, Rossignol M, Abenhaim L; EPI3-LA-SER Group. BMJ Open. 2011 Nov 14;1(2):e000215. doi: 10.1136/bmjopen-2011-000215. Print 2011. PMID: 22102638 Free PMC Article

  8. Benchmarking clinical management of spinal and non-spinal disorders using quality of life: results from the EPI3-LASER survey in primary care. Rossignol M, Begaud B, Avouac B, Lert F, Rouillon F, Bénichou J, Massol J, Duru G, Magnier AM, Guillemot D, Grimaldi-Bensouda L, Abenhaim L. Eur Spine J. 2011 Dec;20(12):2210-6. doi: 10.1007/s00586-011-1780-z. Epub 2011 Apr 13. PMID: 21487774 Free PMC Article

  9. Who seeks primary care for musculoskeletal disorders (MSDs) with physicians prescribing homeopathic and other complementary medicine? Results from the EPI3-LASER survey in France. Rossignol M, Bégaud B, Avouac B, Lert F, Rouillon F, Bénichou J, Massol J, Duru G, Magnier AM, Guillemot D, Grimaldi-Bensouda L, Abenhaim L. BMC Musculoskelet Disord. 2011 Jan 19;12:21. doi: 10.1186/1471-2474-12-21.

Comunicazione a cura di:
Centro Ricerche Biomediche SIMOH
Scuola Italiana di Medicina Omeopatica Hahnemanniana
Via Giovanni Miani, 8 – 00154 Roma
info@omeopatiasimoh.net