La NEURO-AURICOLOTERAPIAORECCHIO PADIGLIONE

Cos’è?
La Neuro-Auricoloterapia è una medicina riflessa scientificamente provata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che consiste nella stimolazione di precisi punti in un preciso ordine sul padiglione auricolare.

Come funziona?
Secondo qualcuno, se si paragonasse un emisfero cerebrale ad un computer, allora il padiglione auricolare sarebbe la “tastiera”. Questa tastiera ci permette di inviare “comandi” ben precisi che vengono trasmessi al cervello sfruttando l’innervazione “privilegiata” del padiglione auricolare.

Sul padiglione auricolare sono stati attualmente identificati 168 punti che rappresentano diverse strutture anatomiche e funzionali del nostro corpo.

Cosa fa?
Va a stimolare la risposta secondaria del nostro sistema nervoso centrale che provvederà a mettere in atto tutte le strategie e le risorse possibili per risolvere il problema.

Si stimolano quindi le potenzialità di “auto-guarigione” del nostro corpo. Questo avviene stimolando i punti corrispondenti alle strutture anatomiche/funzionali corrispondenti al meccanismo fisiopatologico della malattia.

Per alcune problematiche può essere risolutiva, mentre per altre può essere un aiuto o dare solo un miglioramento, il medico specialista potrà indicare il risultato atteso per la patologia in questione.

Come si fa?
La stimolazione dei punti auricolari può essere fatta tramite aghi estemporanei (con sedute settimanali), aghi a semi permanenza o tramite crio – spray (entrambi con sedute mensili).

Ultimamente si preferisce la tecnica crionica (in quanto presenta minori effetti collaterali locali) per la quale un ciclo di cure corretto richiede un minimo di tre trattamenti, seguiti da richiami la cui frequenza dipenderà dal tipo di patologia trattata ed è a giudizio del medico auricoloterapeuta.

Ci sono effetti collaterali?
Il grosso vantaggio di questa metodica è che NON HA EFFETTI COLLATERALI SISTEMICI!

Non interagisce con alcun tipo di farmaco e nessuna patologia controindica al trattamento, pertanto può essere effettuata sul neonato come sull’anziano con pluri-patologie.

Gli effetti collaterali sono solo locali e dipendono dal tipo di stimolazione utilizzata che verrà illustrata dal medico in base alla metodica scelta.

orecchioPer cosa è utile?
Le maggiori indicazioni si hanno sicuramente per PATOLOGIE DOLOROSE, ma troviamo indicazioni molto vaste tra cui:

  • Problematiche muscolo-scheletriche di origine traumatica, infiammatorie o degenerative (come l’artrosi).
  • Problematiche neurologiche come le neuropatie, le cefalee e altre patologie
  • Patologie pneumologiche e ORL come l’asma, le ipoacusie, gli acufeni e altre.
  • Patologie uro-ginecologiche come l’incontinenza, ipofertilità, disturbi in gravidanza (nausea, lombalgie) e altre.
  • Patologie endocrine e metaboliche come l’obesità e il sovrappeso, l’ipotiroidismo e altre.
  • Patologie gastroenterologiche come le colonpatie, le gastriti, le emorroidi e altre.
  • Patologie cardiovascolari come l’insufficienza venosa, l’insufficienza cardiaca e altre.
  • Patologie dermatologiche come la psoriasi, gli eczemi e il prurito.
  • Patologie oculistiche come i lievi difetti di rifrazione
  • Patologie stomatologiche
  • Dipendenze quali il tabagismo.

Ad ogni modo, il medico auricoloterapeuta potrà dirvi se e come l’auricoloterapia può essere utile al vostro problema.

Chi può farla?
Possono praticarla con le tecniche citate solo Medici adeguatamente formati.